Informazioni su Europol

Contribuire a rendere l’Europa più sicura

Europol è l’agenzia dell’Unione europea incaricata dell’applicazione della legge, il cui obiettivo principale è quello di contribuire a realizzare un’Europa più sicura a beneficio di tutti i cittadini.

Con sede a L’Aia, nei Paesi Bassi, Europol fornisce assistenza ai 28 Stati membri dell’Unione europea nella loro lotta contro la grande criminalità internazionale e il terrorismo. L’agenzia collabora anche con molti Stati partner non membri dell’UE e con organizzazioni internazionali.

Le reti criminali e terroristiche su vasta scala rappresentano una minaccia considerevole sia per la sicurezza interna dell’UE che per la sicurezza e l’esistenza dei suoi cittadini. Le più grandi minacce alla sicurezza provengono da:

Tuttavia vi sono anche nuovi pericoli in crescita, come la criminalità informatica e la tratta di esseri umani. Le reti che si nascondo dietro questi crimini in ciascuna di queste aree sono veloci a cogliere nuove opportunità e sono resilienti nei confronti delle misure di contrasto tradizionali.

Servizi unici

La posizione dell’agenzia, al centro dell’architettura della sicurezza europea, le consente di offrire una gamma unica di servizi e di fungere da:

  • centro di sostegno per le operazioni di contrasto;
  • centro informazioni sulle attività criminali;
  • centro di competenze in tema di applicazione della legge.

Europol in numeri

  • Organico di più di 1 000 persone
  • 200 ufficiali di collegamento Europol
  • Circa 100 analisti del crimine
  • Fornisce sostegno a più di 40 000 indagini internazionali ogni anno

L’analisi costituisce il cuore delle attività di Europol. L’agenzia impiega circa 100 analisti criminali che sono tra i migliori formati in Europa e utilizzano strumenti all’avanguardia per sostenere quotidianamente le indagini svolte dalle autorità incaricate dell’applicazione della legge negli Stati membri.

Al fine di permettere ai nostri partner una maggiore comprensione dei crimini che si trovano ad affrontare, Europol produce delle valutazioni periodiche che offrono delle analisi esaustive e lungimiranti della criminalità e del terrorismo nell’UE, tra cui:

Read more

Attraverso queste relazioni e in altri modi, Europol funge da centro di competenza dell’Unione, mettendo a disposizione una piattaforma centrale per gli esperti delle autorità incaricate dell’applicazione della legge degli Stati membri.

I gruppi della criminalità e terroristici internazionali operano a livello globale e si avvalgono delle tecnologie più moderne. Per poter garantire una risposta efficace e coordinata, è essenziale che Europol sia flessibile e allo stesso tempo innovativa, assicurandosi che i suoi metodi e strumenti siano aggiornati. Questo è il motivo per il quale ospitiamo una serie di organismi specializzati e di sistemi personalizzati.

Gli organismi sono:

I sistemi specializzati, che offrono funzionalità rapide e sicure per l’archiviazione, la ricerca, la visualizzazione e il collegamento di informazioni e, quindi, comprendono un sofisticato insieme di strumenti per la lotta contro la criminalità, includono:

  • FIU.net, una rete informatica decentrata e sofisticata che sostiene le unità di intelligence finanziaria (FIU) nell’UE nella loro lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo;
  • l’applicazione di rete per lo scambio sicuro di informazioni (SIENA), una piattaforma all’avanguardia che soddisfa le esigenze di comunicazione delle autorità incaricate dell’applicazione della legge dell’UE;
  • la piattaforma Europol per esperti (EPE), una piattaforma web collaborativa e sicura per gli specialisti che lavorano in una varietà di settori nell’ambito delle attività di contrasto;
  • il sistema d’informazione europeo, il sistema di riferimento per i reati, le persone coinvolte negli stessi e altri dati correlati.

Europol è un centro operativo ad alta sicurezza che opera senza sosta: 24 ore al giorno, 7 giorni la settimana.

Gli ufficiali di Europol sono sempre pronti a viaggiare anche con breve preavviso e a fornire il loro sostegno attraverso l’ufficio mobile dell’agenzia. La presenza di Europol è richiesta anche nella lotta contro le sostanze illecite e l’agenzia dispone di una squadra pienamente operativa pronta a contribuire a smantellare laboratori per la produzione di droghe sintetiche sul posto.

Le operazioni di raccolta, analisi e divulgazione delle informazioni implicano uno scambio di enormi quantità di dati personali. A tale proposito, Europol definisce e rispetta i massimi livelli di protezione e di sicurezza dei dati.

Dal momento che l’agenzia è in grado di rispondere in modo flessibile, essa si concentra su diverse aree dell’attività criminale e terroristica di anno in anno, a seconda delle esigenze. In ogni caso, le principali priorità di Europol tendono a rimanere relativamente stabili, riflettendo quelle dei gruppi terroristici e criminali internazionali. Nel corso degli anni Europol ha acquisito una notevole esperienza nella lotta al traffico di droga, alle reti di immigrazione illegale e alla tratta di esseri umani, al traffico illecito di veicoli, alla criminalità informatica, al riciclaggio di denaro e alla falsificazione di valuta. Europol è l’ufficio centrale europeo per la lotta contro la falsificazione dell’euro.

Europol gode di ottimi accordi di cooperazione con i partner delle autorità incaricate dell’applicazione della legge in Europa e al di fuori dei suoi confini. I suoi accordi di responsabilità, che sono tra i più solidi e trasparenti in tutto il mondo, sono un fiore all’occhiello dell’agenzia.

Europol apprezza l’interesse del pubblico in merito al suo lavoro e confida che questo sito web offra al lettore una buona spiegazione delle attività svolte, del modo responsabile in cui vengono realizzate e dell’impatto che stanno avendo nel rendere l’Europa più sicura.

Mandato

Europol sostiene le autorità di contrasto in tutta l’UE in relazione alle attività di lotta contro la criminalità e il terrorismo in tutti i suoi settori di mandato.

Attività operative

Tali attività si concentrano su:

  • sostanze illecite;
  • tratta di esseri umani;
  • favoreggiamento dell’immigrazione clandestina;
  • criminalità informatica;
  • reati contro la proprietà intellettuale;
  • contrabbando di sigarette;
  • falsificazione dell’euro;
  • frodi in materia di IVA;
  • riciclaggio di denaro e tracciamento di beni;
  • gruppi della criminalità organizzata mobili;
  • bande di motociclisti fuorilegge;
  • terrorismo.

Gestione e controllo

A livello di UE, Europol riferisce al Consiglio dei ministri della giustizia e degli affari interni.

Il Consiglio è competente per il controllo principale e gli orientamenti di Europol. Ne nomina il direttore e i vicedirettori, e approva il bilancio di Europol (che è parte del bilancio generale dell’UE), congiuntamente al Parlamento europeo. Il Consiglio può altresì adottare, insieme al Parlamento europeo, i regolamenti relativi alle attività di Europol. Ogni anno il Consiglio trasmette una relazione speciale al Parlamento europeo sulle attività di Europol.

Struttura organizzativa

Europol è soggetta alla direzione da parte di un direttore, che è il rappresentante legale di Europol ed è nominato dal Consiglio dell’Unione europea.

L’attuale direttore di Europol è Rob Wainwright, che ha assunto la carica nel 2009.

È assistito da tre vicedirettori:

Il personale di Europol proviene da svariati contesti e numerose nazioni. Per saperne di più, visitate la nostra pagina delle statistiche.

Il 1° gennaio 2010 Europol è diventata un’agenzia UE a tutti gli effetti. Si riporta qui di seguito la sua attuale struttura organizzativa:

Europol Organisational Chart